Domanda:
Gli agenti patogeni presenti nell'acqua possono sopravvivere all'ebollizione?
J.T. Hurley
2012-01-25 07:29:41 UTC
view on stackexchange narkive permalink

So che l'ebollizione fa ben poco per abbattere contaminanti chimici o metalli pesanti. Ma non sono sicuro che uccida tutta la vita microbica. Esistono virus / batteri / protozoi / cisti portati dall'acqua che causano malattie che possono sopravvivere all'ebollizione? E se sì, quanto è grave la malattia che provocano?

Vorrei sottolineare che "bollire" non è in realtà un calore specifico. Puoi far bollire l'acqua a fuoco estremamente basso se sei ad alta quota.
Bene, i metalli pesanti possono decomporsi solo per decadimento radioattivo e la maggior parte degli isotopi nemmeno quello. (Per essere esatti, sparargli dentro, come i neutroni, può effettivamente aiutare). Mi affascina il fatto che possano farti del male e siano fondamentalmente indistruttibili ...
Cinque risposte:
#1
+17
Graham
2012-02-20 17:25:25 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Questo articolo (*) fornisce una buona sintesi dell'efficienza dell'ebollizione come metodo per rendere l'acqua sicura per il consumo. In particolare, la Tabella 2 fornisce un riepilogo della temperatura e del tempo necessari per uccidere vari microrganismi.

La sterilizzazione dell'acqua (uccidendo tutti i contenitori viventi) non è necessaria per rendere l'acqua sicura da bere. Ad esempio, l'ebollizione potrebbe non essere efficace contro le spore batteriche come Clostridium che può sopravvivere a 100 ° C (212 ° F), tuttavia, poiché Clostridium non è un enterico a base acquosa patogeno (intestinale), l'ingestione non causa infezioni.

Tutti i patogeni enterici trasportati dall'acqua vengono rapidamente uccisi a temperature superiori a 60 ° C (140 ° F), pertanto, sebbene l'ebollizione non sia necessaria per rendere l'acqua sicura da bere, il tempo necessario per riscaldare l'acqua fino all'ebollizione è generalmente sufficiente per ridurre gli agenti patogeni a livelli di sicurezza. Consentendo all'acqua bollita di raffreddarsi lentamente si estenderà anche l'esposizione di agenti patogeni enterici trasportati dall'acqua a temperature letali.

L'ebollizione fornisce anche un semplice indicatore visivo che è stata raggiunta una temperatura sufficientemente alta quando un termometro non è disponibile.

(*) Backer, H. Water Disinfection for International and Wilderness Traveller. Malattie infettive cliniche. (2002) 34 (3): 355-364. Disponibile su: http://cid.oxfordjournals.org/content/34/3/355.full

E il Clostridium Botulinum? L'ingestione di questo batterio può causare e spesso provoca botulismo che può causare la morte se non trattato. Ciò sembrerebbe essere in contrasto con ciò che suggerisce l'articolo.
@BenAlabaster Da quanto ho capito, le spore di Clostridium sono resistenti al calore ma non sono tossiche per ingestione. I batteri Clostridium e la tossina botulinica che possono essere tossici per ingestione vengono facilmente distrutti dall'acqua bollente.
#2
+12
xpda
2012-01-25 07:52:05 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'ebollizione uccide tutto: giardia, cryptosporidium, altri batteri e virus. 85 ° C (185 ° F) per pochi minuti lo faranno e bollire per un minuto lo farà. (L'ebollizione è costituita da molte bolle grandi, non solo da poche piccole bolle sul lato della pentola.)

Alcune persone consigliano tempi di ebollizione più lunghi ad altitudini più elevate perché l'acqua bolle a temperature più basse temperature lì.

(Fonte: Wilderness Medical Society, The Backpacker's Field Manual di Curtis)

So che c'è qualche domanda se hai bisogno di "minuti" o semplicemente portare a ebollizione è sufficiente. Mi propendo per quest'ultimo e non ho mai avuto problemi.
Non del tutto vero ... Ci sono alcuni batteri che possono sopravvivere all'ebollizione, ma dubito seriamente che li troveresti mai nelle tue tradizionali fonti d'acqua da escursionismo! http://en.wikipedia.org/wiki/Hyperthermophile
C'è un ulteriore avvertimento: mentre l'ebollizione uccide la maggior parte dei batteri responsabili di malattie di origine alimentare, l'ebollizione non distrugge necessariamente le loro spore / tossine. Un esempio famigerato è il botulismo.
Nota che l'acqua deve essere ** pulita ** per uccidere tutti i batteri, il che significa che non possono esserci particelle come limo o detriti al suo interno. I batteri e il criptosporidio possono nascondersi in quei luoghi e sopravvivere al processo di ebollizione. Quindi filtra o deposita l'acqua se è sporca o fai bollire per 15 minuti.
E che dire delle uova di nematodi (Ascaris lumbricoides) e di altri parassiti? Ho sentito che alcuni di loro sono molto difficili da uccidere anche con le alte temperature ...
Il Clostridium Botulinum sopravviverà a circa 120 ° C
So che questa risposta ha più di 3 anni, ma non posso fare a meno di sottolineare che 185F (85C) non è neanche lontanamente vicino a 140,6C. Per inciso, l'acqua liquida a 140 ° C ucciderebbe QUALSIASI COSA esposta ad essa, anche se sopravvivesse alla pressione necessaria per aumentare il punto di ebollizione dell'acqua così in alto.
Il Clostridium botulinum non può farti ammalare per ingestione delle spore nell'acqua potabile, quindi non è rilevante qui. La domanda riguarda le malattie trasmesse dall'acqua, non le intossicazioni alimentari.
Nonostante l'eminente fonte xpda menzionata, devo scrupolosamente sottovalutare questa risposta secondo Lagerbaer et al. Le spore batteriche, in particolare, possono sopravvivere ben oltre gli 85 ° C. Sicuramente non uccide "tutto".
#3
+10
Bryce
2012-02-08 07:39:43 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La tossina botulinica è particolarmente dura, così come il Bacillus cereus. B. cereus è più probabile che venga trovato durante il campeggio.

Ma il tuo obiettivo non è tanto uccidere tutto quanto ridurre il livello fino al punto in cui non fa male. La polvere che respiri, le cose che tocchi e (schifo!) Le persone con cui sei portano vari agenti patogeni, così come l'acqua del rubinetto e (spesso soprattutto) l'acqua in bottiglia. Fai del tuo meglio e il tuo corpo si prenderà cura del resto.

+1 per la visione pragmatica di "dove non fa male". Ma puoi fornire maggiori dettagli sugli agenti patogeni nell'acqua in bottiglia ?!
Dall'articolo collegato: "La tossina botulinica viene distrutta facendo bollire il cibo per 10 minuti". L'ho scritto qui, come informazione molto importante
Tuttavia, la tossina dello stafilococco è resistente al calore: http://www.caes.uga.edu/departments/fst/extension/documents/FoodPoisoning-FoodInfection.pdf, http://www.rapidmicrobiology.com/test-methods/ Batteriche-Tossine-Food.php
Questa risposta è fuorviante perché il Bacillus non causa malattie attraverso l'acqua potabile.
#4
+5
mendota
2012-01-25 08:22:18 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Alcuni tipi di spore possono sopravvivere all'ebollizione. Ma o non causano malattie o non sono in grado di farti ammalare per quanto ne so.

#5
+2
user2766
2015-06-23 20:20:33 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Wikipedia presenta alcuni punti interessanti al riguardo:

L'eliminazione dei microrganismi mediante ebollizione segue una cinetica di primo ordine: ad alte temperature si ottiene in meno tempo ea temperature più basse, in più tempo. La sensibilità al calore dei microrganismi varia, a 70 ° C (158 ° F), la specie Giardia (causa la giardiasi) può richiedere dieci minuti per la completa inattivazione , la maggior parte dell'intestino colpisce i microbi e E. coli (gastroenterite) richiede meno di un minuto ; al punto di ebollizione, Vibrio cholerae (colera) impiega dieci secondi e il virus dell'epatite A (causa il sintomo dell'ittero), un minuto. L'ebollizione non garantisce l'eliminazione di tutti i microrganismi; le spore batteriche Clostridium possono sopravvivere a 100 ° C (212 ° F) ma non sono trasportate dall'acqua o danneggiate dall'intestino. Pertanto, per la salute umana, non è necessaria la sterilizzazione completa dell'acqua. [3]

Il consiglio tradizionale di far bollire l'acqua per dieci minuti è principalmente per una maggiore sicurezza, poiché i microbi iniziano ad essere eliminati a temperature superiori a 60 ° C (140 ° F) e portarlo al punto di ebollizione è anche un'indicazione utile che può essere visto senza l'aiuto di un termometro e, a questo punto, l'acqua è disinfettata. Sebbene il punto di ebollizione diminuisca con l'aumentare dell'altitudine, non è sufficiente per influenzare il processo di disinfezione.

Il materiale in grassetto su Giardia non è rilevante, poiché parla di 70 ° C, ma la domanda riguarda l'ebollizione. Il materiale in grassetto su Clostridium non è pertinente, perché, come notato nel testo, Clostridium non causa malattie nell'acqua potabile.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...