Domanda:
Soluzione da paese per le punture di insetti pruriginose
user2766
2015-06-17 19:44:38 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Durante una recente passeggiata sono stato morso a morte da midgies. Avevo prurito tutto il giorno fino a quando sono tornato a casa e ho messo una crema antistaminica su di loro. C'è qualcosa a disposizione (piante, ecc.) Che potrei applicare per fermare (o aiutare con) il prurito?

La tua stessa saliva.
Sei risposte:
#1
+11
ShemSeger
2015-06-18 06:46:47 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Prima di tutto non graffiare. gli insetti succhiatori di sangue iniettano anticoagulanti sotto la pelle per evitare che il sangue si coaguli e formi una crosta in modo che la bocca non si blocchi dentro di te mentre succhia. Se ti gratti, riesci solo a spargere l'anticoagulante sotto la pelle, il che intensifica il prurito e peggiora le cose. Allena il tuo cervello a non graffiare inconsciamente ogni prurito e non persisteranno a lungo.

La pianta medicinale di riferimento per quasi tutto è l ' achillea ( Achillea millefolium ). È comune come le piante vengono in Nord America, ma ho controllato ed è apparentemente anche originario del Regno Unito. Ci è stato insegnato a usarlo da bambini per rimediare alle ortiche, ma funziona anche per altri tipi di punture e morsi estraendo le tossine dalla pelle. Basta raccogliere le foglie simili a felci, masticarle un po 'per schiacciarle parzialmente in una pasta, quindi applicare sulla zona interessata. Il sollievo è quasi istantaneo.

Funziona bene anche come tè per alleviare i sintomi del raffreddore e della febbre, il che non ti sorprende dopo averlo assaggiato, dal momento che ha il sapore di uno sciroppo per la tosse alla menta ma per lo più amarognolo. Ogni volta che lo uso su persone che soffrono di un'eruzione cutanea nel bosco, faccio sempre in modo che loro lo masticino per me.

enter image description here

#2
+7
user5330
2015-06-18 05:01:01 UTC
view on stackexchange narkive permalink

I prodotti antistaminici da banco, in particolare le compresse (grazie alla leggerezza e all'efficacia), ma anche le creme topiche come il prurito e gli antistaminici sono la soluzione più efficace. Questi dovrebbero essere portati nel tuo kit di pronto soccorso se hai una storia di problemi di allergia. Anche per quelli che normalmente non hanno problemi, le dimensioni e il peso delle pastiglie antistaminiche sono così ridotte, e la sua importanza come potenziale trattamento salvavita ne fanno un oggetto che ho sempre nel mio kit di pronto soccorso (le vespe sono un vero problema per noi in estate).

Per quanto riguarda le piante, la cosa migliore che riesco a pensare è l'aloe vera, anche se è improbabile che la trovi quando ne hai più bisogno. Altri di cui ho letto, ma che non ho provato sono menta piperita, basilico e apparentemente buccia di banana.

Questa è la risposta più pratica IMO. Anche se sono disponibili antistaminici naturali, ci vuole tempo per trovarli e applicarli e potresti sporcarti molto nel processo. Farmaci appropriati, facili da trasportare e praticamente garantiti per essere efficaci. Benadryl o simili dovrebbero comunque essere in qualsiasi kit di pronto soccorso in caso di punture di insetti.
Hai ragione, ma in realtà non risponde alla mia domanda. (Beh, la prima cosa no) Stavo cercando alternative all'antistaminico
#3
+6
imsodin
2015-06-18 03:26:08 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'unica cosa che posso consigliare per esperienza è il fango: coprite la zona del prurito con abbondante quantità e il prurito scomparirà. Dopo che il fango si è asciugato ed è caduto, a volte i morsi iniziano a prudere di nuovo, basta riapplicare. Ma nella maggior parte dei casi non ho mai dovuto farlo di nuovo.

Generalmente il freddo aiuta attenuando il prurito. L'opposto, il calore, aiuterà temporaneamente poiché tutte le istamine (proteine ​​del sistema immunitario che causano il prurito) vengono rilasciate dal calore. Ma il prurito tornerà. Basta non bruciarti.

Ci sono anche una varietà di piante che hanno proprietà antistaminiche. Quello che sarà disponibile ovviamente dipende da dove ti trovi. In Europa, quelli che potresti trovare più probabilmente sono l'alga gemma, la camomilla e l'echinacea. Non credo (anche se non sono sicuro) che schiacciare e applicare semplicemente farà il lavoro, immagino che sarà necessario estrarre cucinando per fare un impiastro. Quindi la difficoltà di trovare tali piante e la preparazione necessaria lo renderanno piuttosto poco pratico come soluzione in movimento.

La piantaggine (plantago lanceolata) viene utilizzata per lenire ferite e piaghe: le foglie vengono schiacciate manualmente e applicate sulla pelle. Non credo che valga la pena nel caso di una puntura di zanzara, ma questo è almeno un caso di semplice preparazione.
#4
+6
Ideogram
2015-06-18 19:15:14 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Plantago funziona in modo eccellente contro l'ortica per le sue proprietà antistaminiche e, secondo la mia esperienza, anche contro le punture di zanzara. Cresce di solito nelle vicinanze dell'ortica e potrebbe essere l'unica pianta che sopravvive su un sentiero.

Devi schiacciare le foglie e applicarlo sulla "ferita". (è come spremere l'acqua da una pietra, ma si può fare).

Qualche consiglio per identificarlo? Sembra familiare ma ha un aspetto abbastanza generico ..
[OHHH] (https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/1/17/Ribwort_600.jpg) sì, lo so. Bella questa! Non sapevo che servisse a niente!
Bene, implicitamente dalla mia risposta: ha foglie molto fibrose, cresce abbastanza spesso nel vicino di ortica (a causa di qualcosa con l'acidità del suolo?), I fiori assomigliano un po 'all'erba fiorita (a forma di cono) e di solito è l'unico pianta che tollera di essere trattata. È una pianta molto comune, anche in città.
#5
+3
Akabelle
2015-06-19 13:00:57 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ricordo di aver acquistato in farmacia un liquido preparato sul momento, dalla polvere di menta e una soluzione salina (purtroppo questo mix è una specie di locale specifico per le nostre farmacie rumene, quindi non posso fornire un link). Questo è stato applicato su punture di zanzara e rash allergico - ha fermato il prurito per un'ora o due. Sulla base di questa esperienza: prova una sorta di crema alla menta (o anche dentifricio) per calmare la sensazione di prurito. Potrebbe sembrare un po 'estremo, ma vale la pena provare.

* siero fisiologico * sembra molto intrigante!
sembra che fosse un po 'di "traduzione speculare" - intendevo la soluzione salina (https://en.wikipedia.org/wiki/Saline_(medicine))
ah ah, sì, questo ha un significato molto diverso! * siero fisiologico * suona come qualcosa uscito dal mostro di Frankenstein!
#6
+3
Langley
2016-07-05 15:51:44 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Se prevedi punture di insetti pruriginose, posso consigliarti un bastoncino riscaldante dedicato per il trattamento delle punture.

Qualcosa del genere: Therapik Mosquito Bite Reliever

Funziona, almeno temporaneamente. Si dice spesso che il meccanismo sia la denaturazione delle proteine ​​dovuta al calore. Tuttavia il calore non è sufficiente per questo. Ciò che a quanto pare accade veramente è che i recettori locali del dolore vengono sovraccaricati dal calore e si spengono.

Per uno studio che dimostri che questo funziona davvero:

Il calore concentrato somministrato localmente porta a un rapido miglioramento dei sintomi. - PMC



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...