Domanda:
Il mal di testa è un brutto segno in quota?
theJollySin
2013-12-19 00:26:37 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Lo scorso fine settimana, abbiamo fatto una bella escursione sul Price Peak nelle Sierras.

Siamo passati dal livello del mare a oltre 10.000 piedi (3.000 m) in circa 6 ore. E avevo un mal di testa RUGGENTE . Potevo sentire il mio cuore battere nelle orecchie in ogni momento. Mi pulsava tutta la testa.

Ma, onestamente, me lo aspettavo. Abbiamo cambiato altitudine troppo velocemente. Ma per il resto mi sentivo bene (non avevo la nausea).

Dovrei essere preoccupato quando ho mal di testa a causa del cambiamento di altitudine? Quali sono i segnali a cui devo prestare attenzione per, se non mal di testa?

Questa domanda non è teorica. Ho lo stesso brutto mal di testa in elevazione diverse volte all'anno. E mi trovo spesso in una situazione in cui i miei amici e la mia famiglia dipendono da me per funzionare come parte di una squadra per la sopravvivenza. Grazie a tutti per le vostre risposte. La malattia acuta di montagna (AMS) è complicata.
Cinque risposte:
#1
+15
user2766
2013-12-19 01:52:37 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il mal di testa è un sintomo comune del mal di montagna. È un segno che il tuo cervello non riceve abbastanza ossigeno.

Come per molti problemi di montagna, dipende dal giudizio. Se il mal di testa sta compromettendo la tua capacità di esibirti in quota, allora sì, è pericoloso. Se non riesci a concentrarti su ciò che stai facendo, sei un pericolo per te stesso e per gli altri.

Tieni presente che non sei necessariamente la persona migliore per decidere se andare avanti o scendere . Se sei solo, porta la cautela: a testa in giù. Se fai parte di un gruppo, di 'alle altre persone come ti senti in modo che possano tenerti d'occhio.

È improbabile che un mal di testa da solo ti uccida. È improbabile che tu abbia semplicemente un aneurisma e una chiglia.

Altri sintomi del mal di montagna elencati sul sito web dell'NHS sono:

  • nausea
  • vertigini
  • esaurimento

Se riscontri i seguenti problemi, scendi al più presto, chiama il soccorso alpino, qualunque cosa - scendi subito!

  • un gorgoglio nel petto
  • tosse con liquido rosa e schiumoso
  • goffaggine e difficoltà a camminare
  • confusione che porta a perdita di coscienza
  • allucinazioni
  • una sfumatura bluastra sulla pelle

Questi sono sintomi di edema polmonare da alta quota (HAPE). Ciò significa che effettivamente anneghi nei tuoi stessi fluidi. Non va bene ...

Ovviamente, il modo principale per evitare questi problemi è acclimatarsi correttamente .

Grazie mille. Per qualche ragione, sono particolarmente suscettibile all'altitudine, ma nessuna delle persone con cui vado regolarmente a zonzo lo è. Voglio solo assicurarmi di non essere * troppo * stupido.
@theJollySin se è di qualche consolazione, anche chi ha fatto trekking in alta quota può sentire gli effetti dell'altitudine.
#2
+8
Ricketyship
2013-12-20 00:47:19 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Hai ragione, se guadagni più di 3000 metri entro 6 ore, sei suscettibile all'AMS. Un aumento sicuro dell'altezza verticale al giorno sarebbe di circa 1000 metri. Ma poiché la tua domanda riguarda più gli altri sintomi a cui prestare attenzione per identificare l'AMS, eccone alcuni che puoi tenere d'occhio:

  • Nausea.
  • Vertigini .
  • Perdita di appetito (ma ad altitudini più elevate, questo può essere uno scenario normale).
  • Polso rapido.
  • Pelle pallida (l'ho visto per primo mano).
  • Mancanza di respiro.
  • E ovviamente mal di testa.

La tua preoccupazione per il mal di testa è valida. Ma tieni anche presente che il mal di testa è molto normale ad altitudini più elevate. Quasi tutti lo attraversano durante i primi tempi di acclimatazione. Di solito il mal di testa scompare quando ci si abitua all'aria rarefatta. HAPE e HACE sono condizioni pericolose per la vita. Di solito HAPE è l'unico noto per colpire le persone ad altitudini relativamente inferiori (3000 m). È noto che HACE colpisce persone intorno ai 4500+ metri. I sintomi di HAPE sono già stati indicati da Liam.

Cose da ricordare:

  • Quando si è colpiti dal mal di testa, fermati un attimo e chiedi ai tuoi compagni se stai bene .
  • Per quanto possibile, non guadagnare rapidamente quota. Anche se devi, mantieni la camminata lenta. Questo dà tempo al tuo corpo di adattarsi.
  • Si consiglia di trascorrere del tempo a un'altitudine più elevata mentre si va a qualsiasi altitudine superiore a 2500-3000 m
  • In caso di dubbio, ritirarsi. Ricorda, nessuna montagna vale il rischio della vita (tranne il k2 ovviamente;))
  • Mantieniti idratato.
  • Quando fai trekking in regioni con forte sole, tieni la testa ben riparata dal sole.

PS: ho avuto il dubbio che potresti essere stato vittima di disidratazione. Un'altra possibilità potrebbe essere un forte sole. (entrambi possono causare mal di testa nel modo in cui hai descritto)

Penso che guadagnare 1000 metri al giorno sia troppo alto per essere un ritmo sostenibile. Tutti i trekking in alta quota che ho fatto hanno avuto una velocità media non superiore a 500 metri / giorno: se passi da 3000 a 5000 metri in due giorni, le tue possibilità di essere OK sono nulle.
@Eyal Sì, hai ragione. Ma quando le altitudini sono inferiori a 4000 m, 1000 dovrebbe andare abbastanza bene. Più in alto vai, meno guadagni al giorno. Quindi, oltre i 6000 m al giorno puoi guadagnare solo circa 500 m.
#3
+6
Wills
2013-12-20 04:37:31 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Se è una bella giornata estiva al livello di allerta valanghe più basso a media altitudine, puoi comunque essere colpito da una valanga e morire. Detto questo in riferimento alla risposta di @BenCrowell e ai commenti, è solo una questione di possibilità che sono relativamente basse di ottenere AMS (che stanno influenzando il tuo corpo in una cosa seria) in regioni fino a 3000 mo anche leggermente al di sopra.

Con l'altitudine più alta la pressione parziale di ossigeno nell'aria diminuisce. Mentre in un volo a lunga distanza a circa 10 km di altezza le condizioni sono simili all'aria a 2000-2500 m di altitudine. Con la diminuzione della pressione parziale dell'ossigeno nell'aria respirabile, la pressione parziale dell'ossigeno disciolto nel sangue diminuisce. La saturazione dell'ossigeno scende a circa il 90% per questa altezza. In relazione alla tua condizione che è influenzata dalla tua predisposizione o da fattori di stress effettivi (che spesso si verificano durante i tour alpini) questo livello di ossigeno ridotto sarà bilanciato da un aumento della frequenza respiratoria e farai anche respiri più profondi. Per alcune persone questo non è sufficiente e già notano molto intensamente l'effetto della ridotta saturazione di ossigeno sul proprio corpo.

È dimostrato che le tribù di montagna come gli Sherpa hanno globuli rossi più grandi (emoglobina) in conseguenza al loro habitat. Questo è molto ammirevole secondo me e mostra la diversità dell'essere umano e la bellezza dell'evoluzione. E come sai è una grande differenza se vai da 1000 a 3000 m o se parti dal livello del mare. La chiave è l'acclimatazione.


Ho letto di recente sul mal di montagna in Hochtour, un libro tedesco abbastanza nuovo sui tour alpini. Condividerò alcune informazioni generali che ho ottenuto dal capitolo relativo all ' AMS (mal di montagna acuto) :

  • si verifica principalmente ad altitudini fino a 6000 m
  • caratterizzato da un mal di testa continuo e sordo
  • altri sintomi sono stanchezza, debolezza, nausea, anoressia, disturbi del sonno, apatia, nettamente aumento del polso a riposo
  • fino a 2500 m: in circostanze normali nessun AMS a causa dell'adattamento del tuo corpo
  • 2500 - 5300 m: l'adattamento del corpo non è sufficiente ma si può ottenere la prestazione completa con un adeguato acclimatamento
  • oltre i 5300 m: l'acclimatazione completa non è più realizzabile; limitato al soggiorno temporaneo

Come evitare l'AMS?

  • oltre 3000 m: aumentare il pernottamento di un massimo di 500 m al giorno o 1500 m a settimana
  • rimani 2 notti in quota se non puoi evitare grandi differenze
  • osserva il tuo polso e la tua respirazione: usa solo ca. 50% delle prestazioni massime durante l'acclimatazione
  • Se il polso a riposo è aumentato del 20% rispetto al polso normale (a valle), ti stai ancora acclimatando e dovresti usare cautela (fai molte pause o anche un giorno di riposo)
  • puoi utilizzare l'iperventilazione per aumentare la pressione parziale di ossigeno nei polmoni
  • non ignorare i primi segnali di avvertimento; parla con il tuo team (non solo importante per le domande relative all'AMS)!

Non farti prendere dal panico se hai mal di testa ad altitudini elevate. Non sono insoliti sopra ad es. 4000 m. Se si verificano insieme ad altri sintomi dovresti iniziare a preoccuparti un po 'di più. Sii cauto, ascolta il tuo corpo e chiedi ai tuoi compagni perché a volte non sei più in grado di giudicare da solo.

#4
+4
AM_Hawk
2013-12-19 01:32:32 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Man mano che il tuo corpo si abitua all'altitudine, i sintomi scompaiono. Pertanto, se i sintomi persistono, sì, dovresti essere preoccupato.

Il mal di montagna può colpire i polmoni e il cervello. Quando ciò accade, i sintomi includono confusione, incapacità di camminare dritto (atassia), sensazione di svenimento e labbra o unghie blu o grigie. Quando respiri, potresti sentire un suono simile a quello di un sacchetto di carta accartocciato. Questi sintomi indicano che la condizione è grave. Potrebbe essere mortale.

#5
+2
Ben Crowell
2013-12-19 08:06:18 UTC
view on stackexchange narkive permalink

10.000 piedi non sono molto alti. Molto probabilmente il mal di testa che stavi vivendo era dovuto a una combinazione di privazione del sonno, astinenza da caffeina e sforzo insolito e sfida aerobica. Sarebbe insolito provare qualsiasi disagio a quell'altitudine. La maggior parte delle persone non ha bisogno di acclimatarsi per quell'altitudine. Ho fatto escursioni con molte persone durante escursioni giornaliere fino a 10.000-11.000 'nelle Transverse Ranges of Southern California, e pochissimi hanno avuto persino mal di testa. Per fare un confronto, La Paz, in Bolivia, è a 12.000 piedi e le persone non si chinano e muoiono quando volano a La Paz dal livello del mare.

Ad altitudini comprese tra 12.000 e 14.000 piedi, è più comune per le persone che iniziano ad avere disagio (nulla di pericoloso per la vita) a causa di uno squilibrio del pH nel sangue. Se stai andando a queste altitudini senza acclimatamento, o anche ad altitudini più elevate con acclimatazione, potresti prendere in considerazione la prescrizione di diamox (acetazolamide), che aiuta a riequilibrare il pH del sangue.

Dovrei essere preoccupato quando ho mal di testa a causa del cambiamento di altitudine?

No, non a 10.000 ', se "preoccupato" significa preoccupato per la morte. Certo, se ti senti schifoso, ti senti schifoso. Non ti stai divertendo. Questo potrebbe essere un buon motivo per riconsiderare le tue opzioni, come voltarti o aspettare da qualche parte mentre i tuoi compagni sono in cima e poi ti vengono a prendere sulla via del ritorno.

Quali sono i segnali che dovrei guardare fuori per, se non mal di testa?

Wikipedia elenca i seguenti sintomi di edema polmonare da alta quota (HAPE): "Sintomi: almeno due di: Difficoltà a respirare (dispnea) a riposo Tosse Debolezza o riduzione delle prestazioni durante l'esercizio fisico Ostruzione o congestione toracica Segni: almeno due di: Crepitio o respiro sibilante (durante la respirazione) in almeno un campo polmonare Cianosi centrale (colore della pelle blu) Tachipnea (respiro superficiale rapido) Tachicardia (battito cardiaco accelerato). "

-1, il mal di montagna ha ucciso persone a un'altitudine inferiore a 10.000 piedi.
@Ben Ho sempre mal di testa quando vado oltre i 9000 piedi di altezza. Per i vostri punti: ho dormito bene la sera prima, ho corso una maratona un mese fa, quindi sono abbastanza sicuro che non sia una "sfida aerobica" e non bevo caffè. Vivo a livello del mare, 9000 piedi mi prendono.
@ppl: La mia risposta non afferma che è impossibile morire a queste altitudini, solo estremamente improbabile. theJollySin: La mia risposta non sostiene che sia impossibile contrarre il mal di montagna a queste altitudini, solo insolito.
Hai ragione. Denver è alta un miglio, circa 5-6k piedi di altitudine, e ho sentito di persone anziane che vivono in Florida, a cui è stato detto dai loro medici che se vanno a Denver, moriranno. Naturalmente, questa era solo una persona di cui ho sentito parlare, ma hai capito il punto.
Penso che @BenCrowell abbia ragione. È necessario esaminare la probabilità di un grave AMS a 10.000 piedi. E le probabilità che si tratti di un caso grave sono scarse. Non vedo perché questa risposta debba essere rifiutata.
Secondo che @Unsung e ha dato un +1. Volevo commentare questo, ma ho dato una risposta a causa della lunghezza.
@Ben Siamo spiacenti, ma Wikipedia è un riferimento troppo generico qui; il mal di montagna può insorgere fino a 6.000-8.000 piedi quando si viaggia dal livello del mare. La maggior parte delle persone ha bisogno di acclimatarsi quando si viaggia dal livello del mare a più di 9.000 piedi (e vi rimane) e sperimenta una qualche forma di AMS. Vedi: http://wwwnc.cdc.gov/travel/yellowbook/2014/chapter-2-the-pre-travel-consultation/altitude-illness


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...